Buon pomeriggio, sono le ore 17:52.06 di Lunedi, 4 Agosto 2014
vista
Dati meteo:                                 Gorizia
            (Piedimonte) aggiornamento ore11.33
             del  23/04/18
Temperatura attuale
22.6°C
Umidità
33%
Dewpoint
5.5°C
Wind
WSW  at 1.6km/hr
Barometro
1018.1 hPa &Steady
Pioggia oggi
0.0 mm
Rain Rate
0.0 mm/hr
Storm Total
0.0 mm
Pioggia mese
74.0 mm
Pioggia anno
468.4 mm
Wind Chill
22.6°C

High Wind Speed

17.7 km/hr   at   7.08

Heat Index
21.3°C

Temperatura max oggi

Temperatura min. oggi

22.8°C   at   11.21

10.9°C  at    6.04

Umidità max oggi

Umidità min. oggi

82%    at   0.00

29%   at   11.06

High Rain Rate

0.0mm/hr   at  ----


Stazione Gorizia
(fr. Piedimonte)
ingrandimento
             Web-cam Gorizia - (Piedimonte)  Vista direzione: Nord-Est
                        Clicca sull'immagine per lo streaming in diretta
Gorizia - Fr. Piedimonte


Vista del cielo sopra Gorizia da Bilje (Nova Gorica - Slo)  55 mt.
Sulla sfondo a sinistra il Monte Calvario (241 mt)
 Sulla destra il Monte Sabotino (609 mt) e Monte Santo (681 mt)

vista del cielo sopra Gorizia
fonte: www.meteo.si/


    Stazione Gorizia
          (centro)
foto stazione
                               Caratteristiche stazione meteo




satellite europaradar ITA
                                                                fonte:  sat24.com                                                                                  fonte: protezionecivile.gov.it/







        dati del Servizio Idrografico di Gorizia rilevati vicino ponte IX agosto dall'anno 1953 al 1988
        dati centralina meteo di Gorizia rilevati in via Aquileia dall'anno 1989 al 2017



Confronto mappe del tempo a 850hpa: 1.500 metri circa per la temperatura e al suolo per la pressione atmosferica
 tra la giornata di oggi e la stessa giornata di oggi ma di 25 anni fa


                                             OGGI                                                                                                        25 ANNI FA
css template



    
 

                                                                                                                                Spiegazione e didattica per leggere le carte sopra postate - clicca qui





s


La coda invernale dell'aprile 1991


Come spesso accade dopo una forte ondata di freddo nella stagione invernale è facile che anche nella stagione successiva ci siano dei ritorni importanti di freddo. E' successo anche nel 1991 quando alla fine della seconda decade di aprile aria molto fredda di origine artica è arrivata sulla nostra regione con nevicate fino a 350/400 metri d'altezza il giorno 17 e temperature molto al di sotto della media nei giorni successivi. Nello specchietto qui sotto il riepilogo delle principali grandezze meteorologiche di quei giorni. Si può notare che si è passati da condizioni primaverili avanzate dei giorni 15 e 16, con la colonnina del mercurio ben superiore ai 20 gradi, al tracollo di ben 10 gradi nel giorno successivo (vedi 2° grafico). Come di consueto l'arrivo dell'aria fredda non ha favorito le precipitazioni come invece è accaduto in altre zone d'Italia dove è caduta la neve, anche abbondante, in pianura come a Bologna e Milano. Il freddo seppur attenuato è continuato anche nella terza decade e, come vedremo più in avanti, nel mese di maggio.


  specchietto 1991


crollo temperatura
                          17 aprile 1991 ore 10: l'aria fredda irrompe sulla pianura e Gorizia con uno scroscio di pioggia ed un crollo della temperatura
                          che in sole  4 ore si abbasserà di ben 10 gradi.







citazione di alcune righe, foto e il titolo da "il Piccolo" del 18 aprile 1991:


titolo

TRIESTE -  Meno di due ore per ritornare all'inverno: freddo, pioggia, neve. Ieri mattina la colonnina del mercurio è precipitata dai 15 gradi e mezzo registrati alle 10.15, la massima della giornata, ai 4.2: un calo di oltre dieci gradi, quasi uno ogni dieci minuti. L'ondata di freddo proveniente dall'Artico e che ha investito tutta la regione è stata accompagnata dal maltempo. Alla pioggia, caduta fitta anche nel corso del pomeriggio, si è alternata la neve. Minuti fiocchi, che nelle località dell'Altipiano sono scesi più grossi, attacchendo in molti punti, spruzzando di bianco un paesaggio già ''colorato” dal verde di erba, piante e foglie, A Trieste la neve in aprile non è un evento eccezionale, si è verificato anche nel corso degli ultimi dieci anni: non così un abbassamento della temperatura forte e repentino. In periferia e sul Carso nella nottata si è sfiorato lo zero. E' stato però il vento a causare i maggiori disagi della giornata. E' soffiato a una media attorno ai 50 chilometri orari, con raffiche sugli 85. La stazione meteo dell'Aereonautica militare ha registrato poco dopo le 17 la punta massima, una raffica di ben 112 chilometri l'ora. I danni causati dalla bora «scura» sono stati ingenti. Non si contano i cornicioni e le tegole caduti, le antenne televisive divelte, i camini aggrediti dalle raffiche, i vetri infranti, i rami d'albero schiantati al suolo dal vento. Molte le auto-mobili danneggiate dagli stessi rami e da cassonetti dei rifiuti mossi dalle raffiche. Anche l'agricoltura ha risentito dell'improvvisa ondata di maltempo. Le operazioni portuali, complice il mare mosso, sono rimaste paralizzate. Nelle abitazioni stufe e termosifoni hanno ripreso a funzionare. Il Comune rende noto che gli impianti di riscaldamento possono essere attivati fino al 30 aprile. L'asfalto reso viscido dalla pioggia, sull'altipiano dal nevischio, ha causato numerosi incidenti stradali. Anche i pedoni hanno dovuto confrontarsi con la bora. In mancanza delle classiche corde, molti passaggi hanno rappresentato, specie per gli anziani, una notevole difficoltà



Pese aprile 1991

UDINE — Improvvisa ondata di maltempo in tutto il Friuli, con temperature decisamente rigide che hanno favorito la ricomparsa della neve su tutto il comprensorio montano. La colonnina del mercurio si è improvvisamente abbassata nelle prime ore di ieri, facendo anche segnare, nel corso della giornata, temperature minime di soli due gradi a Udine. La neve, caduta nel Tarvisiano e in diverse zone della Carnia, ha raggiunto in alcune località uno spessore di quasi cinquanta centimetri. Il passo di Monte Croce Carnico è stato chiuso al traffico nelle prime ore del pomeriggio di ieri, mentre a Pramollo e in Valromana vige l'obbligo di transito con catene. La polizia stradale di Pontebba, considerata l'eccezionale intensità della nevicata di ieri, consiglia le catene a bordo già da Dogna. I mezzi spargisale sono comunque subito entrati in azione. L'autostrada è quindi perfettamente percorribile, mentre sulla strada statale e su quelle provinciali è consigliata maggiore prudenza. La neve ha fatto la sua improvvisa comparsa anche nelle Valli del Natisone, al di sopra dei 700 metri, mentre a Tolmezzo è stata registrata qualche lieve spruzzata di nevischio. Tutta la pianura friulana è stata ieri spazzata da forti raffiche di vento da nord-est che hanno raggiunto anche i sessanta chilometri orari, accompagnate da continui rovesci di pioggia ghiacciata. La bufera ha tenuto impegnate per tutta la giornata di ieri le squadre dei vigili del fuoco del capoluogo friulano e dei distaccamenti della provincia.



 carte 17 aprile 1991
17 aprile 1991: a sinistra foto dal satellite con l'arrivo dell'aria fredda da nord contraddistinta dalle tipiche "nubi a ciottoli" evidenti appena a nord delle alpi e che stanno per irrompere sulla pianura padana. A destra carte del tempo a 5.500 metri circa in cui si vede bene l'arrivo della massa di aria fredda che ci ha coinvolto dal giorno 17 in poi. (carta tratta da: http://datimeteoasti.it).





                                                                                                       Le foto dopo l'orario corrente fanno riferimento al giorno precedente
Archivio dati in formato testo

 Gorizia - Piedimonte


Ultimi 2 giorni
Ultima settimana
Riassunto mese corrente
Riassunto mese precedente
Riassunto anno corrente


 Gorizia - Centro


Ultimi 2 giorni
Ultima settimana
Riassunto mese corrente
Riassunto mese precedente
Riassunto anno corrente



ore 5      ore 6      ore 7      ore 8      ore 9      ore 10


ore 11      ore 12      ore 13      ore 14      ore 15      ore 16


ore 17      ore 18      ore 19      ore 20      ore 21      ore 22
















 


Per informazioni e-mail meteogo (clicca qui)


COPYRIGHT
Le immagin , modelli meteo, contenuti in queste pagine sono dei rispettivi proprietari . Non si vuole violare nessun diritto di copyright. Se i legittimi proprietari non ritenessero opportuno l' inserimento delle immagini sono pregati di comunicarmelo e provvederò alla rimozione.