Ritorna Home Page      Archivio news e foto dal 2010                                                                                           © 2019 Rudy Gratton     

News e foto








16 Giugno 2019,

Giugno è diventato più caldo

rispetto ai mesi di luglio di soli 40/50 anni fa


Giugno è tra quei mesi che climaticamente ha subito maggiori cambiamenti in questi ultimi decenni. Per chi ha qualche anno sulle spalle e ha in mente le estati degli anni ’60, ’70 o ‘80 si ricorderà che il mese di giugno era tutt’altra cosa rispetto a quello di questi ultimi 20/25 anni. Il sole era sempre bello alto sull’orizzonte ma le temperature non salivano così facilmente sopra i 30 gradi come oggi. Le mamme portavano i bambini piccoli al mare in questo periodo proprio perché non faceva ancora tanto caldo e di frequente, durante il mese, irrompevano fronti atlantici che distribuivano tanti temporali per lasciare poi l’aria più fresca e l’atmosfera bella tersa. Oggi piove ancora abbastanza ma con dinamiche molto diverse dal passato e difficilmente si assiste ad un vero ricambio dell’aria dopo un temporale. L’anticiclone africano è sempre più presente sulla nostra regione e i 30 gradi vengono superati con estrema facilità, basta vedere quello che succede in questi giorni dove le temperature raggiungono senza difficoltà i 34/35 gradi di massima. Insomma giugno è cambiato molto, anzi, direi climaticamente stravolto. E sono le stesse temperature registrate  dagli anni ’50 in poi a dirlo tanto che si può affermare che i mesi di giugno di questi anni 2000 sono addirittura più caldi di quelli che erano solo 40/50 anni fa i mesi di luglio ! Ricordo che giugno è statisticamente più freddo di 2 gradi e mezzo rispetto a luglio. Nel frattempo però anche luglio si è “scaldato” e non poco ma ne riparlerò in un'altra analisi il prossimo mese.

Di seguito il grafico che riporta le temperature medie di giugno dal 1996 ad oggi (linea blu) ed in modo sfalsato, cioè partendo da 40 anni prima, le temperature medie di luglio dal 1956 al 1978 (linea viola). Nella preparazione del grafico ho usato la media mobile per evitare le impennate o crolli della temperatura nei singoli anni che avrebbero reso più difficile la lettura del grafico stesso.


notte tropicale

Incredibilmente faceva più freddo a luglio una volta rispetto a quello che fa adesso (negli ultimi 20 anni) a giugno !! 






15 Giugno 2019,
Tabella riassuntiva della Primavera 2019  e confronto con la primavera 2018 e la media 1989/2018

Primavera a 2 marce: prima parte calda e secca, seconda parte più fresca e piovosa. Complessivamente possiamo definirla quasi una primavera normale: 2 decimi in meno la temperatura media e il 10% in più le precipitazioni a fine trimestre. Più della metà le giornate con cielo in prevalenza coperto (+40%) mentre le giornate serene sono state il 10% in meno rispetto alla media. Temperature senza eccessi: solo una volta sotto lo zero in marzo mentre non siamo mai saliti sopra i 30 gradi. Piogge, come detto, poco sopra la norma con un solo temporale il 28 aprile. Radiazione solare che riflette l'andamento di questa primavera con un 10% in meno sulla norma 2008/2018. Singolare che il totale dei 3 mesi sia stato quasi paritetico: marzo 119,7 KWh/m², aprile 115,6 KWh/m² e maggio 128,6 KWh/m². Soli 9 KWh/m² di differenza tra marzo e maggio quando statisticamente invece ce ne sono 73 !

riepilogo maggio 2019


  
Andamento temperature medie giornaliere - (barre rosse: giornata sopramedia, barre blu: sottomedia) della primavera 2019
                                                                            linea gialla: media 1989/2018

Prima parte della primavera calda con la maggioranza della giornate sopra la media. Dal 28 aprile netta inversione di tendenza con quasi la totalità delle giornate fino alla fine di maggio sotto la media. Di seguito il riepilogo delle giornate:
          sopramedia:  38 giornate
           sottomedia:  40 giornate
               in media:  14 giornate con temperatura entro i  +/– 0,5° dalla media 1989/2018


grafico primavera 2019


                                        Andamento giornaliero delle piogge della primavera 2019 (barre bianche).
                                        
Linea blu: andamento progressivo delle piogge in questa primavera 2019
                                                   confronto la media trentennale 1989/2018 (sfondo giallo)
                                       


Come per le temperature anche per le piogge cambio netto di marcia nella seconda parte della primavera. Come si può vedere dal grafico al giorno 22 aprile i millimetri di pioggia erano meno della metà di quelli che di solito cadono fino a quel periodo con un deficit di 96,7 mm rispetto alla norma. Ultimi 40 giorni molto piovosi, un giorno su 2 è piovuto portando il totale a fine maggio non solo a colmare il deficit di quasi 100 millimetri ma addirittura a superarlo. 28,4 i millimetri in più rispetto alla media.

piogge primavera 2019







7 Giugno 2019,
Tabella riassuntiva di Maggio 2019  e confronto con maggio 2018 e la media 1989/2018

E' stato un mese di maggio decisamente brutto e freddo, l'esatto contrario dell'anno scorso dove il mese chiuse con quasi 6 gradi in più di media e tante belle giornate!! Diverso però anche dalla media storica con 3° in meno rispetto agli ultimi 30 anni. 2 giorni su 3 sono trascorsi con cielo prevalentemente coperto mentre le poche belle giornate sono state spesso disturbate dalla nuvolosità. Mai sopra i 30 gradi e solo 5 volte sopra i 25 gradi, un mese con temperature massime mai troppo alte tanto che alla fine di maggio la media non ha raggiunto i 20 gradi. Non sono mancate le piogge , ben 219,8 i millimetri caduti in città e addirittura molti di più nell'immediata periferia dove si sono raggiunti i 323mm a Mossa e poco più distante i 292,4 mm a Capriva. Radiazione solare decisamente scarsa, il 26% meno della media ed inferiore addirittura alla media che si registra nel mese di aprile.

riepilogo maggio



                                           Andamento temperature medie giornaliere (barre arancioni) di maggio 2019
                                       Temperature minime linea blu e massime linea rossa, linea gialla: media 1989/2018

Praticamente durante tutto il mese le medie sono state inferiori alla norma 1989/2018. I giorni 7 e 15 gli scarti maggiori con 6,1° in meno. Solo tra il giorno 24 e 26 la temperatura media è salito di pochi decimi sopra la norma. Minima assoluta di 5,2° uno dei valori più bassi di quest'ultimo trentennio anche se non record mentre le massime hanno superato di poco i 27 gradi.


andamento temperature maggio


                                        Andamento giornaliero delle piogge di maggio 2019 (barre bianche)
                                               confronto la media trentennale 1989/2018 (sfondo giallo)
                                        linea blu: andamento progressivo delle piogge in questo maggio 2019


E' piovuto molto. Solo nei primi 8 giorni le precipitazioni sono state in linea con il mese di maggio, mentre successivamente le piogge sono state decisamente superiori all'andamento medio del periodo. Al giorno 20 avevamo già superato i quantitativi di pioggia che mediamente cadono in questo mese nell'ultimo trentennio. Come si può vedere dal grafico a fine mese sono caduti ben 102,4 millimetri in più della media 1989/2018.

progressivo pg mag19



2 Giugno 2019,

Confronto tra Maggio 1991 e Maggio 2019 i più freddi degli ultimi 30 anni


E' stato un maggio anomalo, c'è ne siamo accorti tutti, tanta pioggia ma anche freddo hanno caratterizzato gran parte del mese appena trascorso. Per trovare un maggio simile dobbiamo tornare indietro al 1991. Allora fece ancora più freddo con una temperatura media mensile di soli 14,2° contro i 15,4° di questo maggio 2019. Qui sotto un confronto diretto della temperatura media giornaliera tra questi 2 anni aggiungendo anche il 2018 che al contrario è stato molto caldo con 21,0° di media. 
Nel grafico l'area dello sfondo rappresenta, in base all'intensità del colore, la frequenza che c'è stata di quella temperatura in quella fascia nel periodo 1989/2018. Si parte dall'area centrale del grafico con sfondo bianco che rappresenta in pratica la media, o meglio, il 50% delle volte la temperatura media nel periodo 1989/2018 è rientrata in questa fascia. Più ci si allontano, in alto o in basso, più l'evento è accaduto poco frequentemente sino alla riga bianca che rappresenta il record negativo o positivo registrato nel trentennio 1989/2018. Qui sotto nel grafico si vede come la temperatura media nel 1991 coincide spesso esattamente con la linea bianca del record negativo del trentennio, al contrario il caldo mese di maggio 2018 spesso invece coincide con la linea bianca della media più alta. Naturalmente questo maggio 2019 non facendo parte del periodo preso in considerazione per lo sfondo degli anni 1989/2018 può uscire anche dai record statistici come successo effettivamente nei giorni 5, 14 e 15 maggio. Nel grafico può sembrare strano che poche volte la temperatura si presenta nell'area bianca, quella più probabile, ma gli anni che ho preso in considerazione essendo anni estremi, due per il freddo (1991 e 2019) ed uno per il caldo (2018) non sono rappresentativi dell'andamento medio del mese di maggio.






anomalie maggio 2019









13 Maggio 2019,

Spettacolare formazioni oggi di nubi orografiche


nuvole


nuvole2






5 Maggio 2019,
Tabella riassuntiva di Aprile 2019  e confronto con aprile 2018 e la media 1989/2018

E' stato un aprile con tempo uggioso, tante giornate con cielo prevalentemente coperto, in pratica 2 su 3, ma con precipitazioni di scarsa intensità tanto che alla fine del mese è piovuto il 10% in meno della media degli ultimi 30 anni. Temperatura media mensile leggermente al di sopra della norma: +0,9° decimi con la temperatura delle 3 decadi del mese abbastanza allineate. Con la frequente copertura nuvolosa ne hanno risentito le minime, piuttosto alte, mentre le massime, per la stessa ragione, sono risultate più in linea con le medie del periodo. Da notare anche la radiazione solare piuttosto bassa che in aprile è risultata addirittura inferiore al precedente mese di marzo !


aprile 2019


                                         
Andamento temperature medie giornaliere (barre arancioni) di aprile 2019
                                       Temperature minime linea blu e massime linea rossa, linea gialla: media 1989/2018

Il mese di aprile è partito con una giornata molto calda, addirittura 25° di massima ma in generale tutte le prime 4 giornate sono state con temperature decisamente superiori alla norma. Dal giorno 5 e per una decina di giorni la colonnina di mercurio è oscillata attorno alle medie del periodo per risalire gradualmente fino al giorno di Pasqua 21 aprile. Ultimi 8 giorni molto altalenanti, da segnalare i giorni 28 e 29 piuttosto freddi con massime attorno ai 13 gradi.

riepilogo temperature


                                        Andamento giornaliero delle piogge di aprile 2019 (barre bianche)
                                               confronto la media trentennale 1989/2018 (sfondo giallo)
                                        linea blu: andamento progressivo delle piogge in questo aprile 2019


Non sono mancate le piogge in questo aprile 2019 ma, nella maggior parte dei casi, sono risultate piogge di deboli intensità. 3 gli episodi di una certa importanza, come si può vedere dalle barre bianche qui sotto dal grafico, che però non hanno permesso all fine del mese di raggiungere la media dell'ultimo trentennio.                             
media 1989/2018 (area in giallo):  107,0 mm
                 aprile 2019 (linea blu):    94,8 mm
                                 differenza: –12,2 mm   in questo aprile 2019

riepilogo piogge








14 Aprile 2019,
Tabella riassuntiva di Marzo 2019  e confronto con marzo 2018 e la media 1989/2018

E' stato un mese di marzo bello e con scarse precipitazioni. La temperatura media è risultata decisamente alta sia rispetto alla media trentennale (+1,8°) sia, ancor di più, rispetto al marzo dell'anno scorso (+3,3°). Ben 16 le giornate con cielo prevalentemente sereno e solo 8 con cielo coperto. Ne hanno beneficiato le temperature massime di questo mese che hanno raggiunto una media di 18,0 gradi mentre le minime notturne, grazie alla minor presenza di nuvolosità, sono state vicine ai valori medi del periodo. Decisamente scarse le precipitazioni con il 70% in meno della media 1989/2018. Tre i giorni di pioggia totali di cui solo il giorno18 da segnalare con un discreto apporto di 20,4 mm. Anche la pressione atmosferica è risultata superiore alla norma (+3,3 millibar) così come la radiazione solare del 20% più alta rispetto alla media degli ultimi 10 anni. 


riepilogo



                                           Andamento temperature medie giornaliere (barre arancioni) di marzo 2019
                                       Temperature minime linea blu e massime linea rossa, linea gialla: media 1989/2018

Le belle giornate hanno favorito l'incremento delle temperature massime che sono schizzate, specialmente nell'ultima decade, ben sopra i 20 gradi, toccando i 25 gradi l'ultimo giorno del mese. Solo una minima negativa il giorno 12 con -0,8°. Ha fatto caldo specialmente nella 1a e 3a decade, più in linea con la norma la 2a decade dove  per alcuni giorni siamo scesi anche sotto le medie del trentennio precedente.

riepilogo temperature marzo




                                        Andamento giornaliero delle piogge di marzo 2019 (barre bianche)
                                               confronto la media trentennale 1989/2018 (sfondo giallo)
                                        linea blu: andamento progressivo delle piogge in questo marzo 2019


Grafico eloquente: un solo giorno di pioggia consistente il 18 ed altri 2 con accumuli molto scarsi. Alla fine del mese mancano all'appello ben 61,8 mm di pioggia rispetto alla media trentennale :
media 1989/2018 (area in giallo):   87,8 mm
               marzo 2019 (linea blu):   26,0 mm
                              differenza: –61,8 mm   in questo marzo 2019
riepilogo piogge marzo






21 Marzo 2019,


Specchietto e grafici riepilogativi dell'inverno 2018/19
E' stato un inverno piuttosto caldo, quasi un grado in più rispetto alla media degli ultimi 30 anni, e piuttosto secco, il 35% in meno di precipitazioni rispetto alla norma. Ben 38 le giornate con cielo prevalentemente sereno e soprattutto solo 28 giorni con cielo prevalentamente coperto contro una media di 40. La maggior serenità di questo inverno ha favorito il numero di giornate con temperature negative che è stata in linea con quello della media degli ultimi 30 anni mentre ne hanno risentito le massime decisamente più alte rispetto alla norma (+1,7°). Piogge decisamente scarse concentrate nella sciroccata dei primi di febbraio dove sono caduti più del 50% delle precipitazioni totali di tutto l'inverno (vedi specchietto più in avanti). Radiazione solare del 27% superiore rispetto alla media degli ultimi 10 anni mentre nella norma la neve caduta grazie alla nevicata del giorno 23 gennaio.

riepilogo inverno 201819



Andamento temperature medie giornaliere inverno 2018/19
Dopo una partenza con temperature piuttosto alte, dalla seconda decade di dicembre si è fatto sentire l'inverno seppur con alternanza tra periodi freddi e caldi. Il freddo invece è arrivato con più costanza nel mese di gennaio con una prevalenza di giornate sotto la media, ricordo inoltre la nevicata del giorno 23. Una potente sciroccata ha aperto febbraio con tanta pioggia, questo episodio ha virtualmente chiuso il vero inverno. Infatti per quasi tutto il resto del mese le temperature sono rimaste ben al di sopra delle medie ad esclusione di una brevissima parentesi in terza decade.
Riassumento:
 53 giorni sopra media
 33 giorni sotto media
   4 giorni perfettamente in media

andamento temperature inverno 2019
in rosso periodo sopra la media   -     in blu sotto la media   -   grigio in media



Andamento progressivo delle precipitazioni inverno 2018/19 confronto media 1989/2018
Precipitazioni inverno 2018/19 sempre al di sotto della media del trentennio precedente. Fino a metà gennaio, quindi a metà inverno, piogge veramente molto scarse, appena 33 mm contro una media di 162 mm. Nella seconda parte di  gennaio e nei primi 3 giorni di febbraio c'è stato il periodo più piovoso dell'inverno con il 76% della precipitazioni totali, addirittura più del 50% sono caduti nei soli primi 3 giorni di febbraio !! Nel proseguio, seconda parte di febbraio oltre che calda completamente senza piogge. Alla fine dell'inverno più di 100 i millimetri di pioggia in meno rispetto alla norma.

grafico piogge inverno 2019




Precipitazioni di ogni singolo episodio invernale 2018/19 in percentuale sul totale degli eventi piovosi/nevosi:
Qui di seguito una tabellina che riassume tutti gli eventi piovosi di questo inverno 2018/19, tali eventi possono comprendere anche più giorni come nel caso della sciroccata dei primi 3 giorni di febbraio che ha scaricato 99,6 millimetri di pioggia, il 51,7% di tutta la pioggia caduta in quest'inverno. I 4,8 millimetri di pioggia del giorno 23 gennaio sono caduti sotto forma di neve.
episodi pioggia inverno 2019










19 Marzo 2019,

Un raggio di sole ieri al tramonto sui Monti Sabotino e San Gabriele

raggio di sole tramonto




10 Marzo 2019,
Tabella riassuntiva di Febbraio 2019  e confronto con febbraio 2018 e la media 1989/2018

Mese di febbraio decisamente bello e caldo quello di quest'anno nonostante una partenza con tanta pioggia e lo scirocco che ha imperversato per tutti i primi 3 giorni. Già dopo le prime 48 ore di febbraio avevamo raggiunto la media della pioggia che cade mediamente in tutto il mese (rif. ultimi 30 anni). Ma dopo questi primi 3 giorni il tempo è volto subito al bello per quasi tutto il resto del mese.  Infatti, alla fine, sono state ben 18 le giornate con cielo prevalentemente sereno e nonostante tante notti stellate la temperatura minima è scesa solo 3 volte sotto lo zero ! Altro dato incredibile di questo mese è la temperatura media delle massime che è stata di 14,5 gradi, in pratica la stessa media che si registra in marzo, non è stato record in quanto nel famoso febbraio 1998 fece un decimo in più: 14,6 gradi. Sempre in tema di caldo il 27 febbraio abbiamo toccato i 22,2 gradi di massima, la più alta mai raggiunta negli ultimi 30 anni. Ad esclusione dei primi 3 giorni è piovuto pochissimo e dal giorno 12 a fine mese mai. Da segnalare per il 6° anno consecutivo la mancanza di una nevicata che non sia solo coreografica. Per concludere, sia la pressione atmosferica molto più alta della media che la radiazione solare del 40% superiore alla norma danno il quadro completo di un mese, come detto, bello e molto più caldo della norma.


riepilogo





                                           Andamento temperature medie giornaliere (barre arancioni) di febbraio 2019
                                       Temperature minime linea blu e massime linea rossa, linea gialla: media 1989/2018

Costante sopramedia praticamente per tutto il mese con valori diurni spesso molto alti. Spicca su tutti il giorno 27 con una massima di 22,2°. Valori giornalieri medi sempre sopra media ecetto il giorno 24 e i giorni 19 e 23 praticamente in media
. Rare le minime sotto lo zero, il giorno 24 la punta più bassa con –2,2°.

andamento temperature
                           
                             


                                        Andamento giornaliero delle piogge di febbraio 2019 (barre bianche)
                                               confronto la media trentennale 1989/2018 (sfondo giallo)
                                        linea blu: andamento progressivo delle piogge in questo gennaio 2019

Piogge concentrate nei primi giorni del mese soprattutto nei primi 2 dove nelle prime 48 ore era già caduta tutto il quantitativo di pioggia che cade mediamente in tutto il mese. Tra l'altro dopo il breve peggioramento dell'inizio di seconda decade non è più piovuto. Se il totale dei millimetri di pioggia di questo febbraio 2019 risulterà superiore alla media (sono caduti 25 mm di pioggia in più) bisognerà anche dire, dopo una attenta analisi, che gran parte del mese è stato comunque secco e dominato dall'alta pressione.


andamento piogge











27 febbraio 2019,
Primo over 20 oggi di questo millennio in febbraio

Giornata decisamente calda quella di oggi con la colonnina di mercurio che ha superato i 20 gradi. Era dal 1998 che non succedeva, negli anni '90 successe altre 2 volte. Curioso pensare invece all'anno scorso che in questi giorni la massima non superava gli zero gradi, più di 15 gradi di differenza di temperatura media tra l'anno scorso e quest'anno !!

                                     Min         Max          Media
27 febbraio 2018:
  – 5,8°       –  0,6°         –  3,2°
27 febbraio 2019:   + 3,1°      +21,5°         +12,3°







22 febbraio 2019,


Risveglio con la nebbia. Erano ben 11 anni che in febbraio non si verificava questo fenomeno


La nebbia non è un fenomeno frequente a Gorizia ma neppure così raro. In questo mese però mancava dal 26 febbraio 2008. Dal 1989 al 2008 si era presentato ben 28 volte nel mese di febbraio quindi in media più di una volta ogni anno. Negli ultimi 10 anni invece questo fenomeno, per certi versi affascinante ma anche temibile specialmente per la circolazione stradale, non si è mai "visto" in questo mese di febbraio.


nebbia Gorizia





11 febbraio 2019,

Splendido tramonto questa sera a Gorizia

tramonto Gorizia



tramonto gorizia




tramonto gorizia






8 febbraio 2019,
Tabella riassuntiva di Gennaio 2019  e confronto con gennaio 2018 e la media 1989/2018

E' stato un gennaio piuttosto freddo ma anche poco piovoso soprattutto nella prima parte dove in pratica non è piovuto. Le giornate si sono alternate equamente tra cieli sereni, nuvolosi e coperti. Temperature notturne fredde e ben 22 le minime sotto lo zero anche se non ci sono stati valori molto rigidi, – 3,8° la minima assoluta. Piogge, come detto, scarse e concentrate nella seconda parte del mese. Nell'ultima decade e precisamente il giorno 23 si è avuta una bella nevicata di 4/5 cm. Nonostante la scarsità di precipitazioni questo gennaio ha il record di pressione atmosferica media più bassa mai registrata in questi ultimi 30 anni: 1009,7 millibar ! Ricordo infine, solo come dato statistico, che per il 26esimo inverno consecutivo in questo mese non c'è stata nessuna giornata di ghiaccio, l'ultima volta fu il 2 gennaio 1993 con una massima di –1,2° .

riepilogo


                                       Andamento temperature medie giornaliere (barre arancioni) di gennaio 2019
                                Temperature minime linea blu e massime linea rossa, linea gialla: media 1989/2018
Andamento piuttosto regolare della temperatura per tutto il mese in linea con le medie trentennali che non presentano differenze sostanziali tra le 3 decadi (linea gialla). Anche la temperature minime e massime del mese non hanno avuto picchi estremi fermandosi a 11,9° per le massime e –3,8° per le minime.

andamento temperature



                                                       Andamento giornaliero delle piogge di gennaio 2019 (barre bianche)
                                                                confronto la media trentennale 1989/2018 (sfondo giallo)
                                                        linea blu: andamento progressivo delle piogge in questo gennaio 2019

Piogge praticamente assenti nella prima metà del mese mentre in linea con le medie nella seconda parte. Deficit a fine mese di 41,5 mm sul periodo 1989/2018. Da notare i 4,8 mm nell'ultima decade che rappresentano il corrispettivo in millimetri di pioggia della nevicata del giorno 23 gennaio.

riepilogo pioggia








6 febbraio 2019,

Al link  Gennaio 2019 confronto il trentennio 1989/2018 statistiche, record e grafici del mese appena passato con i 30 anni precedenti.



24 gennaio 2019,
Bella nevicata ieri sull'Isontino e Gorizia
Nevicata di qualità, cioè senza fasi miste a pioggia, ieri su Gorizia. E' iniziata in prima mattinata con una leggera spruzzata mentre, dopo una pausa, verso le 11 è ripresa con maggiore intensità fino alle 15, la temperatura è rimasta sempre vicina allo zero scongiurando il pericolo di una trasformazione in pioggia.
Primi timidi fiocchi verso le 6 del mattino, dopo le 7 è aumentata l'intensità tanto che si è formato un leggero strato di neve al suolo. Dopo le 8:30 la precipitazione è lentamente cessata per riprendere con più decisione verso le 10:30/11:00. Tra mezzogiorno e l'una il massimo dell'intensità. Dalle 14:30 la precipitazione bianca è gradualmente cessata.
Riassunto delle 2 fasi:
da h   7:00 a  h   8:30  leggera spruzzata di neve con temperatura media durante la nevicata di -0,3°
da h 10:30 a  h 14:30  nevicata di cm 4 ed in alcune zone anche cm 5 con temperatura media durante la nevicata di + 0,1°


neve  neve
ore 7:30 da pochi minuti è iniziato a nevicare                                                            ore 11:30 da poco è ricominciato a nevicare con una buona intensità


neve  neve
ore 11:30 tutto bianco                                                                                              ore 12:30 accumulo superiore ai 2 cm

neve  neve
ore 13:15 siamo al culmine della nevicata, siamo in zona Piedimonte-Gorizia (a sinistra della foto il monte Calvario)


neve  neve
Il simbolo di Gorizia: Il Castello in veste invernale  (foto Charley)                                                     Il parco dei Principi a Piedimonte-Gorizia


neve  neve
  ore 14:30 la nevicata si sta esaurendo, dai 4 ai 5 cm il totale della neve caduta al suolo. (foto parco dei principi a Piedimonte-Gorizia)
  






19 gennaio 2019,


Grafici a barre delle temperature e precipitazioni del 2018 con evidenziato lo scarto di ogni singolo mese dalla media trentennale


Come già visto il 2018 è stato molto caldo. Il grafico qui sotto mette in evidenza lo scarto dalla media 1988/2017 delle temperature di questo 2018 appena concluso. L'anno scorso è partito molto caldo con gennaio, mentre nei 2 mesi successivi si è avuto l'unico periodo prolungato di freddo. Da aprile le medie sono state sempre superiori al periodo 1988/2017. Ben 7 i mesi con anomalie superiori ai 2 gradi, in ordine: gennaio, aprile, maggio, agosto settembre, ottobre e novembre mentre solo febbraio e marzo sono risultati inferiori alle medie di riferimento.
Il totale medio mensile dell'anomalia positiva è stato di ben 1 grado e mezzo.
scarto temp 2018


Anno 2018 leggermente inferiore alla media 1988/2017. Nella prima parte dell'anno le precipitazioni sono state piuttosto abbondanti con marzo e giugno molto piovosi, a marzo è piovuto più del doppio della media. Nella seconda parte c' è stato un netto calo delle piogge con quasi tutti i mesi con il segno negativo, spicca settembre con appena 1/3 delle piogge che cadono normalmente in questo mese. Deficit negativo medio di circa 10 millimetri per ognuno dei 12 mesi dell'anno.
scarto mm 2018


Grafici a barre delle temperature medie e precipitazioni annuali degli ultimi 65 anni 
Grafico a barre che rappresenta l'andamento delle temperature medie  dal 1953 ad oggi. Molto evidente l'aumento negli ultimi 30 anni. Fino alla fine degli anni '80 la temperatura media oscillava tra i 12,5° e i 13,5°. In quest'ultimo decennio la media è salita addirittura sopra i 15 gradi con il record di questo 2018 di 15,7 gradi.
temperature dal 1953



Al contrario delle temperature le piogge non sembrano avere un trend preciso anche se in questi ultimi 20 anni si alternano con più frequenza annate molto piovose ad altre molto più secche.piogge dal 1951







10 gennaio 2019,

Al link  Dicembre 2018 confronto il trentennio 1988/2017 statistiche, record e grafici del mese appena passato con i 30 anni precedenti.




1 gennaio 2019,
Nuova Stazione meteorologica  a Gorizia in zona centrale

Segnalo con molto piacere che è attiva una nuova stazione meteorologica in centro a Gorizia, qui di seguito l'indirizzo link della pagina http://www.meteogo.it/gorizia/current_vantage.htm . A breve ci saranno degli ulteriori aggiornamenti e informazioni su questa nuova stazione.