Ritorna Home Page                                                                                                                                                             © 2016 Rudy Gratton     

News e foto





26 maggio 2016,

Ecco quando arrivano i primi 30° gradi ad inizio stagione (dal 1989 al 2015)

Nella giornata di oggi, mediamente negli ultimi 27 anni, arrivano i primi 30° gradi della stagione estiva. Secondo le previsioni nel week end c'è la possibilità che toccheremo per la prima volta quest'anno i 30° gradi, quindi saremo molti vicini alla media dell'ultimo trentennio sempre che le previsioni si avverino.
Come si può vedere dal grafico qui sotto dal 1989 siamo passati dai primi 30 gradi arrivati a fine giugno, a cavallo degli  anni '90, al record della prima decade di aprile 2011 con i 30° gradi già al 9 aprile !

30 gradi






19 maggio 2016,

In che ore della giornata si concentrano di più le piogge nel periodo maggio-settembre?
Dopo aver visto la frequenza delle piogge durante i giorni della settimana e nei weekend, vediamo ora qualcosa di più scentifico e con risultati, dal mio punto di vista, abbastanza sorprendenti: infatti l'ora in cui piove con più frequenza è tra la mezzanotte e l'una di notte ! Per i calcoli ed il grafico qui sotto ho preso in esame il periodo "estivo" maggio-settembre degli anni 2014 e 2015, due anni completamente opposti, il primo molto piovoso con una brutta estate, il secondo decisamente più secco con una buona estate. Nonostante la netta differenza tra questi 2 periodi estivi il risultato finale è stato molto simile, quindi, ho deciso di riunire i 2 anni in un unico grafico.
Come si può notare qui sotto piove decisamente di più nelle ore notturne e precisamente tra la mezzanotte e le 4/5 del mattino per poi subire un drastico calo fino a metà mattinata. La piovosità rimane bassa fino alle prime ore del pomeriggio per aumentare in maniera repentina tra le 15 e le 16 probabilmente in coincidenza con l'arrivo dei classici acquazzoni/temporali pomeridiani dovuti al riscaldamento diurno. Ancora un picco di precipitazioni verso le ore 20/21 prima di una diminuzione delle piogge in tarda serata.
In questo grafico prendo in considerazione solo la durata delle precipitazioni non l'intensità:


riepilogo ore in cui piove
Le 21h 45' di pioggia tra le 00-01h vuol dire che tra la mezzanotte e l'una di notte nel periodo maggio-settembre 2014 e 2015 è piovuto per un totale di 21 ore e 45 minuti come per lo stesso lasso di tempo tra le 8 e le 9 del mattino è piovuto solo per un totale di 8 ore



Ecco un breve riepilogo delle ore in cui piove suddividendo la giornata in 4 parti:

Notte:             00h - 06h: 105 ore
  (33%)
Mattino:          06h - 12h:   59 ore  (18%)
Pomeriggio:     12h - 18h:   73 ore  (23%)
Sera:               18h - 24h:   82 ore  (26%)
                       TOTALE: 319 ore

Come si può notare quindi piove molto di piu nelle ore notturne (59%) che durante il giorno (41%)  !!




Millimetri di pioggia caduti nel periodo maggio-settembre 2014/2015 suddivisi nelle 24 ore del giorno
Anche se prendiamo solo in considerazioni i millimetri di pioggia caduti suddivisi nelle 24 ore vediamo che il risultato cambia di poco. Di notte, oltre a piovere molto ore, cadono anche molto millimetri di pioggia sintomo anche di una certa intensità delle precipitazioni. Crollo delle piogge in mattinata dove, tra le 9 e le 10, piove solo un sesto rispetto alle precipitazioni notturne ! Ripresa delle precipitazioni nel pomeriggio sopratutto con intensità tra l'una e le due. In tarda serata, da segnalare, aumenta l'intensità delle precipitazioni rispetto alle ore effettive di pioggia. (rappresentate dalla linea blu come da grafico precedente).



grafico millimetri di pioggia caduti
Guardando la prima colonna a sinistra: 00-01h vuol dire che tra la mezzanotte e l'una di notte nel periodo maggio-settembre 2014 e 2015 sono caduti un totale di 123,4 millimetri di pioggia (barra rossa) come per lo stesso lasso di tempo tra le 9 e le 10 del mattino sono caduti solo 20,3 millimetri di pioggia (sempre barra rossa). La linea blu rappresenta il grafico precedente non più però a barre azzurre.




Ecco un breve riepilogo del totale dei millimetri di pioggia caduti suddividendo la giornata in 4 parti:

Notte:             00h - 06h:   525,0 mm.
  (35%)
Mattino:          06h - 12h:   198,2 mm.  (13%)
Pomeriggio:     12h - 18h:   354,5 mm.  (23%)
Sera:               18h - 24h:   434,6 mm.  (29%)
                   TOTALE:    1.515,3 mm.

Come si può notare quindi cadono molti più millimetri di pioggia nelle ore notturne (64%) che durante il giorno (36%)  !!










11 maggio 2016,
Tabella riassuntiva di aprile 2016 a confronto con la media 1989/2013:
E' stato un mese complessivamente bello e caldo anche se bisogna dividerlo in 2 parti ben distinte. Primi 22 giorni generalmente soleggiati e con scarse precipitazioni, dal 23 netto peggioramento con piogge ed un deciso calo delle temperature tanto che se è rivista la neve sull'altopiano della Selva di Tarnova sopra gli 800 metri. Ben 20 le  giornate con temperature sopra i 20° gradi ma con una punta massima non elevata: 25° gradi. E' piovuto poco, quasi la metà della norma, con 7 giorni di pioggia di cui un temporale.

riepilogo




L'andamento della temperatura media di aprile 2016 (barre gialle) a confronto con la media 1989/2013 (linea rossa).
Primi 22 giorni costantemente sopramedia anche di 4-5 gradi. Ultima settimana decisamente più fresca che però non è riuscita a compensare, a livello mensile,  il caldo delle prime 2 decadi.

temperature




1 maggio 2016,

Perchè piove sempre nel weekend?
Quante volte quando ci si incontra tra amici o in bar o sui posti di lavoro e ci si lamenta del tempo? Ha piovuto proprio sabato e domenica che dovevo andare al mare/montagna, oppure, volevo fare un bel giri in bicicletta/moto e ho preso tanta acqua per strada, queste e tante altre sono in genere le lamentele che facciamo quando ci incontriamo durante la settimana. Ma veramente piove più spesso nei weekend che negli altri giorni della settimana? A questo interrogativo ho voluto dare una risposta andando a conteggiare i giorni di pioggia degli ultimi 2 anni (2014 e 2015) nel periodo maggio-settembre, quello tradizionalmente riservato alle gite al mare/montagna o in genere all'aria aperta. Tutti abbiamo in mente il brutto periodo estivo del 2014 con tanta pioggia e weekend rovinati, le lamentele si sono sprecate da parte di tutti compresi gli operatori turistici del mare e della montagna. L'anno 2015 invece è stato meno piovoso della norma e a detta di tutti con una buona estate e sicuramente migliore del 2014. 
Questo è quello che ho notato rimanere impresso nella mente delle persone per queste ultime 2 "estati".

Ma è andata veramente così?

vediamo nel periodo maggio-settembre 2014 i giorno di pioggia => 1 millimetro caduti suddivisi per giorni della settimana:

Lunedì            9   giorni
Martedì        10   giorni
Mercoledì    10   giorni
Giovedì        12   giorni
Venerdì          6   giorni
Sabato          5   giorni
Domenica     5   giorni
TOTALE     57   giorni di pioggia

ed ora nel periodo maggio-settembre del 2015

Lunedì            5   giorni
Martedì          6   giorni
Mercoledì      6   giorni
Giovedì          8   giorni
Venerdì          8   giorni
Sabato          7   giorni
Domenica     6   giorni
TOTALE     46   giorni di pioggia

effettivamente il periodo "estivo" del 2014 è stato più piovoso del 2015 (+24%) ma se andiamo a vedere i soli giorni di pioggia del weekend ci accorgiamo che nel 2014 è piovuto addirittura di meno che nei weekend del 2015 !!!!!

sommiamo ora i giorni di pioggia dei 2 periodi maggio-settembre 2014 e 2015:

Lunedì          14  giorni
Martedì        16   giorni
Mercoledì    16   giorni
Giovedì        20   giorni
Venerdì        14   giorni
Sabato        12   giorni
Domenica   11   giorni
TOTALE   103   giorni di pioggia

.... quindi piove di meno nei weekend !!!! questo è il risultato che emerge da questo breve studio. Naturalmente è solo un dato statistico legato a questi ultimi 2 periodi "estivi", nulla di scentifico, magari se andiamo indietro negli anni troveremo risultati completamente opposti, ma il risultato fa capire che nei nostri ricordi, ovviamente, rimane più facilmente impresso anche un solo weekend rovinato perchè si doveva fare una gita o altro che più giorni piovosi qualunque durante la settimana.
NB: Preciso che i dati sopra riportati valgono prinicipalmente per la zona di Gorizia e zone limitrofe. Per zone vicine al mare dove piove di meno e per le zone di montagna dove piove generalmente di più i dati possono discostarsi anche di parecchio.

 Non solo la pioggia ma anche le ore in cui piove o se la giornata è con cielo coperto anche senza precipitazioni incidono sulla valutazione complessiva se una giornata è da considerare bella o no. Prossimamente inserirò anche queste stastistiche .










30 aprile 2016,
Buona nevicata sull'altipiano della Selva di Tarnova mercoledi sera. Leggera imbiancata anche nella località di Tarnova 800 metri, di poco a sinistra della foto con i tetti ancora bianchi. Più di qualche centimetro invece a Lokve 965 metri (2a foto) e probabilmente 15/20 cm sul monte Bucovizza 1.448 metri a destra della foto.

panoramica




LOKVE 965 metri durante la nevicata di mercoledi sera

lokve










12 aprile 2016,

Tabella riassuntiva di marzo 2016 a confronto con la media 1989/2013:

Mese da dividere in 2 parti: Prima decade molto instabile con gran parte delle piogge concentrate in questo periodo e temperature vicine alla media. Deciso miglioramento a partire dalla seconda decade con qualche giornata serena o al massimo variabile. A fine mese il cielo è rimasto prevalentemente coperto ma solo con scarse e deboli precipitazioni. Mese sostanzialmente in linea con gli anni 2000: piuttosto caldo, nessuna minima sottozero e precipitazioni sotto la media nonostante i giorni con pioggia siano stati in linea con la norma.

riepilogo marzo


L'andamento della temperatura media di marzo 2016 (barre gialle) a confronto con la media 1989/2013 (linea rossa).
Leggero sopramedia per tutto il mese. Rari i giorni con temperatura sotto la norma.

riepilogo marzo







23 marzo 2016,

Bel tramonto questa sera a Gorizia dopo una giornata molto ventosa e piuttosto fresca

tramonto


20 marzo 2016,

Tabella riassuntiva dell'inverno 2015/16 a confronto con la media inverni 1989/2013:

Terzo inverno di fila con temperature decisamente alte.  Ad un dicembre dominato dall'alta pressione e dalle inversioni termiche con giornate nebbiose e seguito gennaio, l'unico mese con connotati invernali mentre febbraio è stato dominato dal flusso atlantico umido e piuttosto caldo. Complessivamente l'inverno è stato brutto con più del 50% delle giornate con cielo prevalentemente coperto mentre le giornate soleggiate sono state solo una su quattro. 24 le giornate con minime sotto lo zero (40% in meno), addirittura nessuna in febbraio. Nonostante le molte giornate con cielo coperto anche la media delle temperature massime sono state superiori alla norma ! E' piovuto molto, il  35% in più, ma bisogna distinguere bene come si sono distribuite nell'arco dei 3 mesi invernali le precipitazioni: Dicembre è stato secchissimo, uno dei più secchi in assoluto della storia, con un totale di soli 5.6mm dovuti esclusivamente a pioviggini e dopositi di rugiada, Gennaio è stato il più normale e vicino alle medie mentre in Febbraio è piovuto tantissimo, 4 volte la norma e 19 giorni di precipitazioni ! Ricordo per concludere l'episodio invernale più importante  accaduto il giorno 4 gennaio con la nevicata di 6 cm. su Gorizia.

riepilogo




L'andamento della temperatura media giornaliera di questo inverno 2015/16 (barre gialle) a confronto con la media degli inverni 1989/2013 (linea rossa)
Inverno decisamente caldo in cui emergono solo 2 periodi freddi: dal 27 dicembre al 8 gennaio in cui ricordo la nevicata di 6 centimetri il giorno 4 e il periodo dal 16 gennaio al 25 gennaio in cui si è registrata la temperatura minima di quest'inverno con -4.5° gradi il giorno 18. Lo scarto dalla temperatura media positiva più alta si è avuto i giorni 11 gennaio e 18 febbraio con + 5.8° gradi mentre quello negativo il giorno 19 gennaio con -3.8° gradi

riepilogo temperature



Andamento della temperatura media invernale dal 1952/53 (barre azzurre) a confronto con la media 1961/2010 (linea rossa)
Terzo inverno di fila con temperature medie decisamente alte come si può notare dal grafico sottostante. L'inverno, rispetto alle altre 3 stagioni, era quello che avevo subito di meno il forte trend al rialzo delle temperature, almeno fino al 2012/13. In questi ultimi 3 inverni invece anche questa stagione sembra aver preso il trend al sensibile rialzo delle temperature come sta già accadendo da più tempo nelle altre 3 stagioni.


inverni dal 1952













13 marzo 2016,
Tabella riassuntiva di febbraio 2016 a confronto con la media 1989/2013:Questo Febbraio è stato molto piovoso caldo e dominato dalle correnti atlantiche. Ben 21 i giorni con cielo prevalentemente coperto, il doppio della norma, mentre solo 6 le giornate soleggiate, la metà della media 1989/2013. Le temperature minime hanno risentito della copertura nuvolosa notturna e dell'assenza di ondate di freddo  non scendendo mai sotto lo zero e rimanendo ben 4.5 gradi sopra la norma del periodo. E' piovuto 4 volte la media : 278,4 mm contro 69,6 del periodo 1989/2013.  Febbraio 2016 entra tra i primi 5 febbrai più piovosi della storia dopo il 1947 con 325mm*, il 1902 con 315mm, il 2014 con 303mm e il 1879 con 285mm.
*=dato della stazione di Gradisca  

riepilogo



L'andamento della temperatura media di febbraio 2016 (barre gialle) a confronto con la media 1989/2013 (linea rossa)
Il grafico si commenta da solo. Mese molto caldo e, ad eccezione dei giorno 26 e 27, sempre costantemente sopra la media.

andamento temperatura





                              neve

                             40 anni fa l’ultima grande nevicata di marzo


Sono passati quarant’anni da quel martedi 9 marzo 1976. Ricordo molto bene quella giornata. Nevicò tutto il giorno specialmente al mattino quando a scuola rischiai anche l’espulsione per aver voluto a tutti i costi uscire fuori nell’intervallo a veder la neve !
Nevicò anche nel pomeriggio ma con minor intensità fino a cessare del tutto in prima serata. Sul terreno si potevano contare buoni 15 centimetri di neve. Il giorno successivo fu una bella giornata di sole e per la prima volta mi resi conto cosa vuol dire il sole di marzo. Già a metà mattina la neve si era sciolta del tutto e solo nelle zone completamente all’ombra si era conservata bene grazie alla temperatura piuttosto bassa. Nei giorni successivi fece ancora freddo tanto che il giorno 12 si toccarono di notte i 6° gradi sotto lo zero, (tanto per fare un paragone negli ultimi 3 inverni non siamo mai scesi sotto i - 5° !!!!). La neve nelle zone all’ombra resistette fino a domenica 14 marzo. E’ stata l’ultima grande nevicata di marzo. Negli ultimi 40 anni rari gli episodi bianchi: il più degno di nota giusto 20 anni fa: il 12 e 13 marzo del 1996 ma con soli 3 centimetri di neve al suolo. Le ultime nevicate, ma senza accumulo, il 25 marzo 2008 con un rovescio di neve piuttosto intenso ma di breve durata e il 10 marzo 2010 anche qui una breve nevicata per lo più coreografica.

                                                 -----------------------------------------------------------------------------------------

Cito alcune righe dell'articolo ed il titolo principale del giorno 11 marzo 1976 del giornale "Il Piccolo" con riferimento alla nevicata del 9 marzo 1976.

La foto sotto, scattata nei pressi del Castello di Gorizia, rende bene l'idea della forte nevicata di quel giorno


nevicata del 9 marzo 1976











14 febbraio 2016,
Tabella riassuntiva di gennaio 2016 a confronto con la media 1989/2013:
Dopo un dicembre molto secco con l'inizio di gennaio sono tornate le piogge e per tutta la prima metà del mese il tempo è stato perturbato e piovoso con un accumulo superiore ai 100 mm. di pioggia. Il giorno 4 è caduta anche la neve per qualche ora la mattina, dalle ore 6 alle 11, accumulando 6 cm. La temperatura durante tutto l'evento è rimasta di qualche decimo sotto lo zero, dopo le ore 11 invece il termometro è salito leggermente, attestandosi sul grado positivo e per un paio d'ore è caduta una leggera pioviggine. Verso le 16 una parziale schiarita ad ovest ha permesso al sole di filtrare tra le nuvole, momento colto molto bene da Luca Ungaro nella splendida foto che ho postato il 5 gennaio (vedi pù in basso). Seconda parte del mese di segno completamente opposto con l'alta pressione a dominare il tempo anche se non sempre con giornate soleggiate a causa delle inversioni termiche. Dopo tanti mesi con vistose anomalie, specialmente per le temperature elevate, possiamo considerare questo gennaio un mese finalmente nella norma.


riepilogo temperature




L'andamento della temperatura media di gennaio 2016 (barre gialle) a confronto con la media 1989/2013 (linea rossa)
A 2 fasi più fredde ad inizio gennaio e a fine 2a decade sono corrisposte 2 fasi più calde a fine 1a decade e fine mese.
Mese sostanzialmente in media con la norma climatica.


riepilogo temperature











6 febbraio 2016  /  6 febbraio 1991
25 anni fa la giornata più fredda degli ultimi 30 anni

E' stata la giornata più fredda degli ultimi 30 anni quel 6 febbraio 1991 e, assieme ad alcuni giorni del gennaio 1985, tra le 4/5 giornate più fredde degli ultimi 50 anni. Ricordo bene quella giornata gelida: nella prima mattinata del 6 febbraio la temperatura è precipitata a -8.8° gradi grazie al cielo prevalentemente sereno della notte. Alle prime luci dell'alba rapido aumento della nuvolosità e cielo coperto. Nelle ore centrali e nel primo pomeriggio ci fu una debole nevicata con fiocchi molto radi che non hanno lasciato sul terreno nessun accumulo di neve se non in alcuni punti per l'azione del vento che rendeva oltretutto il freddo ancora più pungente. La temperatura massima di quella giornata fu di -4.1° gradi, per fare un paragone e per rendere l'idea del freddo di quella giornata ricordo che, guardando gli ultimi inverni, nel 2013/14 non si è mai scesi neanche di notte sotto i -2.7°, nell'inverno 2014/15 mai sotto i -4.2° mentre in questo inverno, fino ad ora, mai sotto i -4.5°. Come si può notare la temperatura massima di quella giornata è in linea con le temperature minime notturne più fredde registrate in questi ultimi 3 inverni !! Anche se quella fu una giornata eccezionalmente fredda il confronto con le temperature attuali ci fa capire come in questi ultimi inverni fa più caldo e non si riesca più a raggiungere temperature minime inferiori ai 5° gradi sotto lo zero, temperature che durante gli inverni del passato era considerato normale raggiungere e superare.
In home page alcuni dati e la sinottica di quella giornata.







13 gennaio 2016,

Ai primi di febbraio del 1991 c'è stata una delle più intense ondate di freddo degli ultimi 50 anni. Ho voluto quindi, oltre a segnale i principali dati meteorologici dell'epoca nonchè un'immagine satellitare, aggiungere la carta del tempo a 500hpa per un confronto diretto tra la situazione giorno per giorno attuale e quello che accadeva esattamente 25 anni fa. Interessante vedere come si è evoluta la situazione del tempo i giorni precedenti all'arrivo dell'ondata gelide dei primi di febbraio 1991.








5 gennaio 2016,

Stupenda foto dal Monte Sabotino (606 metri) su Gorizia e l'Isontino innevati al tramonto di ieri

(foto Luca Ungaro)
dal Sabotino verso Gorizia






4 gennaio 2016,
Bella nevicata questa mattina su Gorizia, sono caduti in centro città 5/6 cm di neve (vedi foto), probabilmente 1/2 cm in più in periferia


                  Un bel pupazzo di neve in centro città  (foto Luca Z.)                           Lo spessore raggiunto dalla nevicata alle ore 11: poco meno di 6 cm.
pupazzo di neve       cm neve





























 3 gennaio 2016,
Dicembre 2015 secco e nebbioso

Caratteristica di questo mese di dicembre, appena passato, è stata la quasi assoluta mancanza di precipitazioni . Con soli 5,6 millimetri di pioggia, tra l'altro accumulati esclusivamente per pioviggini e depositi di rugiada, è stato il secondo mese più secco della storia climatica di Gorizia dietro solo al 1940 con 3,8 mm.(vedi tabellina sotto).
Mese trascorso in compagnia dell'alta pressione dal primo all'ultimo giorno con una media di 1031,9 millibar che rappresenta il valore più alto di pressione atmosferica dal mese di agosto 1988. In questi ultimi 27 anni altri 2 mesi hanno superato il valore medio dei 1030 millibar: gennaio 1989 con 1030,8 (pioggia un solo millimetro!) e gennaio 2002 con 1030,6 (pioggia 31,6 millimetri).
Ben 7 le giornate con nebbia parziale o persistente tutto il giorno, quasi un record per un fenomeno che a Gorizia è piuttosto raro.

La temperatura media è stata di un grado e mezzo superiore alla norma, 6.3° gradi questo dicembre contro i 4.8° della norma. Se non ci fosse stato il fenomeno delle inversioni termiche che hanno favorito il ristagno dell'aria fredda al suolo il divario sarebbe stato ancora più ampio.

Mesi di dicembre meno piovosi dal 1870:

1873: 10,5 mm.
1892: 19,2 mm.
1905: 13,1 mm.
1926: 20,4 mm
1940:   3,8 mm.
1956: 13,4 mm.
1974: 18,0 mm.
1991: 17,2 mm.
2015:   5,6 mm.










27 dicembre 2015,
2 splendide foto dall'alto del "mare"di nebbia che sta interessando il Goriziano:


la prima qui sotto scattata dal Collio questa notte: sulla sinistra si intravede la Selva di Tarnova con le luci del santuario del Monte Santo (Slo) 687 metri ed al centro la chiesa di Santa Croce di Kojsko (Slo) 288 metri. Sulla destra, naturalmente non visibile, la città di Gorizia.

La seconda scattata oggi pomeriggio dal monte Sabotino 606 metri verso la Selva di Tarnova, appena al di sotto del Monte la valle dell'Isonzo prima di Salcano (Slo) avvolta dalla nebbia.

(Ringrazio Lorenzo e Charley per la disponibilità delle foto)

nebbia
(foto Lorenzo Campolongo)


nebbia
(foto Charley Bregant)







19 dicembre 2015,

Dicembre secco? Le previsioni non danno piogge importanti fino a fine mese.
Non è ancora piovuto in questi primi 19 giorni di dicembre e le previsioni fino a Natale, ma anche quelle fino a fine mese, non danno piogge importanti in arrivo. Se non ci sarà un cambio deciso di circolazione negli ultimi giorni dell'anno questo dicembre potrebbe diventare uno dei più secchi di sempre se non addirittura il più secco. Qui sotto segnalo tutti i mesi di dicembre, dal 1870, con scarse precipitazioni e non superiori ai 20 millimetri di pioggia cumulata nel mese.

1873: 10,5 mm.
1892: 19,2 mm.
1905: 13,1 mm.
1926: 20,4 mm
1940:   3,8 mm.
1956: 13,4 mm.
1974: 18,0 mm.
1991: 17,2 mm.






13 dicembre 2015,
Tabella riassuntiva di novembre 2015 a confronto con la media 1989/2013:
E' stato un bel novembre anche guardando le statistiche che riporto qui sotto. Bello sopratutto nella prima parte con prevalenza di giornate con cielo sereno o poco nuvoloso. Giornate più grigie invece nella seconda parte ma con scarse precipitazioni. La caratteristica principale di questo mese è stata appunto la mancanza di piogge tanto che si è rilevato un unico episodio significativo il giorno 21 che è coinciso con la prima neve sulle nostre montagne. Sono caduti solo il 15% dei millimetri di pioggia che di solito cadono in questo mese: 24,4mm contro i 167,4mm della media ! Di conseguenza poche anche le giornate piovose. Quasi il 50% in più di radiazione solare e 4 millibar in più di pressione atmosferica confermano un mese decisamente più bello della norma.


riassunto novembre 2015



L'andamento della temperatura media di novembre 2015 (barre gialle) a confronto con la media 1989/2013 (linea rossa)
Si possono notare 2 fasi in questo mese: una più calda alla fine della prima decade ed una più fredda nella terza decade.
Mese comunque sostanzialmente in media con la norma climatica.

andamento temp. novembre 2015








21 novembre 2015,
Finalmente la prima neve della stagione
E' arrivata la prima neve di questa stagione invernale 2015/16 sulle nostre montagne. La neve è caduta sopra i 700 metri (qualcosa in meno nelle parti più riparate). Buoni gli accumuli specialmente sopra i 900 metri con una ventina di centimetri a Lokve 965 mt. e 30/40 centimetri più in alto.



panorama
                                                                                   Il panorama, visto da Gorizia, sulla Selva di Tarnova in veste invernale

per seguire la cronologia delle nevicate di questa stagione 2015/16: clicca qui





15 novembre 2015,

In attesa delle prime nevicate di questa stagione 2015/16 vediamo negli ultimi 5 anni quando si è verificata la prima precipitazione bianca sulle nostre montagne a nord di Gorizia:

2010/11:  26 ottobre
2011/12:   7  ottobre
2012/13:  28 ottobre
2013/14:  21/22 novembre
2014/15:  26 ottobre





8 novembre 2015,
Tabella riassuntiva di ottobre 2015 a confronto con la media 1989/2013:

Mese termicamente in linea con la norma senza lunghi periodi sopra o sottomedia. Anche le giornate di pioggia e di bel tempo si sono alternate in linea con il periodo 1989/2013. Da rilevare invece il forte maltempo della metà di ottobre, ed in particolare del giorno 14, dove sono caduti ben 121,8 millimetri di pioggia (vedi articolo del giorno 15 ottobre qui sotto) che ha inciso in maniera importante sull'accumulo mensile totale (+50% superiore alla norma).


riepilogo


L'andamento della temperatura media di ottobre 2015 (barre gialle) a confronto con la media 1989/2013 (linea rossa)
Mese sostanzialmente in linea con la norma.

temperatura











20 ottobre 2015,
Tabella riassuntiva di settembre 2015 a confronto con la media 1989/2013:

Breve commento a quello che è stato il mese di settembre appena passato che finalmente è risultato un mese molto vicino alla norma climatica. Infatti la temperatura media è stata di soli pochi decimi superiore alle medie del periodo, il tutto dovuto principalmente alle temperature notturne piuttosto alte. Anche le piogge sono state perfettamente in linea con le medie stagionali come le principali grandezze meteorologiche esposti qui sotto:


riepilogo generale


L'andamento della temperatura media di settembre 2015 (barre gialle) a confronto con la media 1989/2013 (linea rossa)
Settembre 2015 in linea con la norma: 2 fasi calde seguite da 2 fasi più fresche.

riepilogo










16 ottobre 2015,

Foto del bel tramonto di ieri sera su Gorizia ripreso dalla webcam di Gorizia-(Piedimonte)

tramonto








15 ottobre 2015,
Superati i 100 millimetri di pioggia ieri a Gorizia

Forte maltempo ieri sull'Isontino e a Gorizia, dove, dopo 3 anni si sono superati di nuovo i 100 mm di pioggia, esattamente 121,8. Qui sotto un breve elenco di tutte le volte, dall'agosto 1988, che si sono superati i 100 millimetri. In media succede una volta ogni 2 anni o poco più (27 mesi esattamente). Dall'elenco si può notare un andamento regolare dal 1988 al 1998 mentre per avere un altro "over 100" dopo il 12 settembre 1998 si è dovuto attendere il 29 marzo 2009, più di 10 anni ! Negli ultimi 6 anni c'è stato un incremento della frequenza con  ben 3 casi nel 2010, anno complessivamente molto piovoso. 3 anni fa, il 27 ottobre 2012, il giorno più piovoso degli ultimi 27 anni con 224,8 millimetri di pioggia.

             1988
21 agosto        137,4 mm.

               1990
27 ottobre       102,6 mm.

               1992
16 novembre   139,0 mm.

               1995
26 dicembre    117,6 mm.

               1997
13 settembre   141,2 mm.

               1998
12 settembre   168,2 mm.

               2009
29 marzo          127,0 mm.

               2010
30 maggio        100,6 mm.
18 settembre   124,0 mm.
 7 novembre    128,3 mm.


               2012
27 ottobre        224,8 mm.

               2015
14 ottobre       121,8 mm.