Ritorno home page


                                         
            30 ANNI DI OSSERVAZIONI METEO-CLIMATICHE
                   
                    ALLA STAZIONE DI GORIZIA - 1988/2018




Il 1° agosto 1988 sono iniziate le prime rilevazioni della stazione meteorologica di Gorizia ubicata nella zona sud-ovest della città, (in linea d'aria 300 metri dalla stazione ferroviaria e 250 metri dal fiume Isonzo). Dopo 30 anni è il momento di fare un riassunto dei dati raccolti e alcune considerazioni climatiche sul trentennio appena trascorso visto che l’Organizzazione Meteorologica Mondiale (OMM)* stabilisce che proprio 30 anni sono un arco di tempo corretto per fare questo tipo di analisi. Comincerò l'approfondimento con il mese di agosto inserendo dati, record, grafici tabelle del periodo che va dall'agosto 1988 all'agosto 2017, appunto gli ultimi 30 anni. Poi ai primi di settembre sarà aggiunto il mese agosto 2018 per un confronto con i 30 anni precedenti. L'analisi si focalizzerà sulle 2 principali grandezze meteorologiche: temperatura e precipitazioni, un accenno anche alla pressione atmosferica e allo stato del cielo nonchè alcune statistiche legate al mese trattato (esempio: notti tropicali e over 30 gradi per agosto). Purtroppo alcuni altri parametri meterologici come il vento e la radiazione solare non avendo completi i 30 anni di osservazioni non verranno trattati.
I dati della tempe
ratura a 1.500 metri si riferiscono al radiosondaggio di Udine/Rivolto **


                Giugno 2019: confronto con il trentennio 1989/2018
 



I record di Giugno
+ Giugno 2019

Temperature:
grafico andamento temperatura media annuale mesi di giugno + linea di tendenza 
+ Giugno 2019
classifica mesi di giugno più freddi e a fianco (al contrario) più caldi + Giugno 2019
andamento temperature giornaliere di giugno suddivise in 3 decenni + Giugno 2019
Confronto temperature a 62 metri e 1.500 metri + Giugno 2019
Grafico confronto temperature a 62 metri e 1.500 metri in scala + Giugno 2019
3 decenni a confronto temperatura al suolo e a 1.500 metri + Giugno 2019

Piogge:
grafico andamento generale delle piogge in giugno negli ultimi 30 anni + linea di tendenza
 + Giugno 2019
classifica mesi di giugno più piovosi e a fianco (al contrario) più secchi  + Giugno 2019
andamento precipitazioni giornaliere di giugno suddivise in 3 decenni  + Giugno 2019

Varie:
Andamento della pressione atmosferica in millibar di giugno
 + Giugno 2019
Dato statistico sullo stato del cielo di giugno + Giugno 2019
numero giorni di giugno con temperatura massima superiore a 30 gradi + Giugno 2019
grafico minima e massima del mese di giugno + Giugno 2019
I 30 episodi più importanti di pioggia in un giorno di giugno dal 1989 + Giugno 2019



I record di Giugno
Qui sotto i record di questi ultimi 30 anni del primo mese dell'estate. Molti record appartengono alla famosa estate del 2003 dove giugno fu caldissimo ma anche nell'estate del 2006 non si scherzò specialmente in terza decade. In quello stesso anno si registrò il record negativo di piogge con soli 15,4 mm mentre il record di precipitazioni appartiene al 1989 con 255,8 mm. L'anno scorso invece nuovo record di precipitazione giornaliera con 78,8 mm il 22 giugno. Per il freddo si ricorda la prima decade del 1991 mentre la temperatura minima fu registrata il 9 giugno del 2005 con 6.6°.

30 giugno 2019
E' stato un giugno caldissimo e secondo solo di 2 decimi a quello del 2003 mentre per quanto riguarda le precipitazioni è record assoluto del trentennio. Ben 5 i record assoluti o eguagliati di questo 2019: 1) eguagliata la temperatura media del mese il 28 giugno con 31,2 gradi.  2) record assoluto della temperatura minima giornaliera più alta registrata sempre il 28 giugno con 24,9 gradi.  3) Record eguagliato delle temperature massime che raggiungono i 30 gradi sempre in coabitazione con il 2003.  4) Polverizzato il record di notti tropicali con 13 giornate contro le 7 del 2003 !!  5) soli 13,6 mm di pioggia, mai registrati così pochi millimetri non solo in quest'ultimo trentennio ma dal 1870 ad oggi.


record GIUGNO




andamento temperatura media di giugno ultimi 30 anni + linea di tendenza
Si nota bene la progressione della temperatura  negli anni '90 mentre in questi ultimi 20 anni si è attestata su una media di 22/23 gradi. Su tutti emerge nettamente il giugno del 2003, spaventosamente caldo, mentre l'aumento della temperatura lo si può notare anche da una curiosità statistica: nei primi 9 anni la media non ha mai raggiunto i 22 gradi mentre negli ultimi 9 anni la ha sempre superata !!

30 giugno 2019
Dopo che negli ultimi 15 anni si è oscillati tra i 22 e i 23 gradi sembra che giugno voglia fare un ulteriore step. Media superiore ai 24 gradi negli ultimi 3 anni, non era mai successo, con il mese appena passato su valori record e secondo solo di 2 decimi al 2003.


giugno media trentennale



classifica mesi di giugno più freddi e a fianco (al contrario) più caldi
Poco da dire, tutti gli anni più freddi appartengono agli anni '90, al contrario molti mesi di giugno caldi appartengono all'ultimi decennio con in testa però l'irragiungibile 2003.

30 giugno 2019
Giugno 2003 non più così inavvicinabile e distaccato dagli altri anni. Ora a soli 2 decimi c'è al secondo posto in classifica giugno 2019 poi il baratro.


riepilogo giugno



andamento temperature giornaliere di giugno suddivise in 3 decenni
Stacco netto tra il primo decennio e gli altri 2 più recenti. L'isoterma estiva dei 23° negli anni '90 veniva raggiunta solo negli ultimi giorni del mese, all'inizio degli anni 2000 a metà mese mentre in quest'ultimo decennio già a fine prima decade !

30 giugno 2019
Temperature giugno 2019 praticamante sempre al di sopra della media dei 3 decenni precedenti. Solo tra il 22 e 23 giugno si è scesi sotto la norma del decennio 1999/2008. Il 28 giugno quasi 7 gradi in più la media giornaliera di quest'anno rispetto al 1999/2008 e più di 8 gradi rispetto agli altri 2 decenni.


3 decenni




Confronto temperature al suolo e 1.500 metri
Grafico che visualizza oltre alla temperatura media di giugno a Gorizia anche la temperatura media alla quota di 1.500 metri, più o meno l'altezza massima delle nostre montagne sulla Selva di Tarnova. 
Anche in quota come al suolo si nota il progressivo aumento delle temperature specialmente in quest'ultimo ventennio.

30 giugno 2019
Tendenza confermata a tutte 2 le quote ad un aumento progressivo della temperatura.


30 anni differenze 850 suolo





Grafico confronto temperature a 62 metri e 1.500 metri in scala
Questo grafico compara la temperatura media a 1.500 metri con quella al suolo di Gorizia. Per equiparare le 2 grafiche ho dovuto naturalmente cambiare la scala delle temperature: sulla sinistra la temperatura va dai +8° ai +17° gradi per la quota di 1.500 metri mentre a destra la temperatura va dai +18,2° ai +27,2° gradi per l'altitudine di Gorizia. I 10,2 gradi corrispondono alla differenza della temperatura media degli ultimi 30 anni tra Gorizia (62 metri) e la quota di 1.500 metri. La maggioranza degli anni segue il normale andamento delle temperature considerando naturalmente la differenza tra le 2 quote ad ecccezione degli anni '90, '91e 2015.

30 giugno 2019
Aumento quasi identico tra le 2 quote.


Q30 anni gradi di differenza




3 decenni a confronto: temperatura al suolo e a 1.500 metri
Specchietto dove vengono confrontate le temperature al suolo e a 1.500 metri, suddivise per decennio. Partendo da una base di temperatura del decennio 1989/98 ci si sposta a destra nel decennio 1999/08 dove si nota un notevole balzo in avanti della temperatura mentre nel decennio successivo 2009/2018 c'è una sorta di stabilizzazione rispetto al periodo precedente 1999/2008
.

30 giugno 2019
Giugno fuori scala a tutte e 2 le quote. Attorno ai 5 gradi l'aumento di questo 2019 rispetto alla media del periodo 1989/1998 !!


30 anni decenni a confronto




andamento generale delle piogge in giugno negli ultimi 30 anni + linea di tendenza

Graduale diminuzione delle precipitazioni con l'inizio degli anni '90 per poi toccare il punto più basso nel giugno 2006. Dall'anno successivo nuovo aumento delle piogge fino a raggiungere l'anno scorso con un totale di ben 245,6 mm.

30 giugno 2019
Dopo il graduale aumento degli ultimi anni il totale dei millimetri di pioggia in questo 2019 crolla in maniera sensibile con soli 13,6 millimetri. Tendenza che inevitabilmente si abbassa.


piogge annuali




classifica mesi di giugno più piovosi e a fianco (al contrario) più secchi
Classifica che vede ai primi posti sia gli anni '90 che gli anni più recenti. Tra i più secchi quasi tutti gli anni tra il 2000 ed il 2007

30 giugno 2019
Scalzato dal 1° posto giugno 2006. Ora con soli 13,6 mm in testa c'è giugno 2019.


piogge classifiche


andamento precipitazioni giornaliere di giugno suddivise in 3 decenni
Grafico eloquente: primo e terzo decennio con andamenti simili mentre il secondo decennio viaggia decisamente più in basso.

30 giugno 2019
Grafico eloquente sull'andamento delle piogge in questo giugno 2019: pochi millimetri caduti nel mese concentrati tra i giorni 22 e 23.


piogge devise in 3 decenni




Andamento della pressione atmosferica in millibar con visualizzati i valori minimi e massimi del mese (linea blu e rossa)
un'occhiata all'andamento delle pressione atmosferica di giugno in questo ultimo trentennio.
Gli anni 2000 e 2006 caratterizzati da bel tempo e poche piogge si notano anche dall'andamento della pressione più alta della media e dal raggiungimento di valori massimi di pressione piuttosto alti.

30 giugno 2019
Pressione minima piuttosto alta, unico segnale di un giugno con scarse precipitazioni.


pressione atmosferica



Dato statistico sullo stato del cielo di giugno:
 in giallo le giornate con cielo prevalentemente sereno, in grigio quelle nuvolose/variabili e in nero quello con cielo prevalentemente coperto. Anno 2000 decisamente il più bello della serie mentre nel bienno 2008/2009 tante giornate con cielo coperto.

30 giugno 2019
Decisamente un bel giugno e in linea con i mesi di giugno più belli.

stato del cielo diagramma




Giorni di giugno con temperatura massima superiore a 30 gradi di cui in viola superiori ai 35 gradi
Anche da questo parametro si può notare lo stacco tra gli anni '90 ed il periodo successivo. Addirittura nell'ultimo decennio abbiamo avuto una media inferiore di giornate sopra i 30 gradi rispetto al decennio precedente. C'è da dire anche che le giornate del periodo dei primi anni 2000 sono state mediamente più soleggiate rispetto a quelle di questi ultimi 10 anni il che ha sicuramente favorito il raggiungimento dei 30 gradi con più facilità.

30 giugno 2019
Siamo tornati ai livelli del giugno 2003 anche se in quell'anno le temperature massime superiori ai 35 gradi furono di più.

over 30 giugno





Grafico temperature minime e massime registrate nei mesi di giugno dal 1989 al 2018

Massime: anche qui si segue l'andamento medio delle temperature visto in precedenza. Graduale aumento negli anni '90 e dopo un sostanziale livellamento.
Minime:Non ci sono particoli differenze delle minime nei vari periodi se non tra il 2001 e 2006 dove siamo scesi più volte sotto gli 8 gradi. Da notare anche la difficoltà negli ultimi anni a scendere sotto i 10 gradi. 
 

30 giugno 2019
Minima assoluta in linea con l'andamento degli ultimi anni mentre la massima è molto alta e seconda solo a quella del 2003.


minime e massime




I 30 episodi più importanti di pioggia negli ultimi 30 anni in giugno

Il grafico parte dal basso con l'anno 1989 e sale progressivamente evidenziando i 30 episodi più importanti in questo ultimo trentennio. Anche qui si evidenzia il periodo secco dei primi anni 2000 con pochi eventi importanti. Il 22 giugno 2018  l'episodio più rilevante di questi ultimi 30 anni.

30 giugno 2019
Giugno molto secco e quindi senza episodi importanti da segnalare.


30 episodi


* Sempre dalla definizione OMM emerge il concetto di statistica di lungo periodo che nella “Guide to Climatological Practices”, WMO n. 100 edizione 1983, viene meglio dettagliato introducendo il concetto di normale climatica, calcolata su periodi di almeno trent’anni (più precisamente si parla di 3 periodi consecutivi di almeno 10 anni).
La meteorologia  è lo studio delle condizioni meteorologiche (temperatura, umidità, precipitazioni, radiazione, velocità e direzione del vento, copertura nuvolosa ecc.) di un sito in un certo istante.
 Il clima  è lo studio delle condizioni meteorologiche medie che caratterizzano un luogo e si basa su dati ottenuti da rilevazioni omogenee di lunghi periodi di tempo (per l’Organizzazione Meteorologica Mondiale, OMM, il clima attuale o normale climatica si ottiene elaborando statisticamente i dati degli ultimi 30 anni). Il clima di una regione condiziona la vita di vegetali, animali, attività economiche e in particolare, l’agricoltura.


** I dati e lo studio sono stati tratti dal forum di Meteotriveneto: "medie e statistiche in quota" al seguente indirizzo: http://forum.meteotriveneto.it/showthread.php?16639-Medie-e-statistiche-in-quota, uno splendido lavoro che consiglio a tutti di leggere


Ritorno home page