Ritorno home page


                                         
            30 ANNI DI OSSERVAZIONI METEO-CLIMATICHE
                   
                    ALLA STAZIONE DI GORIZIA - 1988/2018




Il 1° agosto 1988 sono iniziate le prime rilevazioni della stazione meteorologica di Gorizia ubicata nella zona sud-ovest della città, (in linea d'aria 300 metri dalla stazione ferroviaria e 250 metri dal fiume Isonzo). Dopo 30 anni è il momento di fare un riassunto dei dati raccolti e alcune considerazioni climatiche sul trentennio appena trascorso visto che l’Organizzazione Meteorologica Mondiale (OMM)* stabilisce che proprio 30 anni sono un arco di tempo corretto per fare questo tipo di analisi. Comincerò l'approfondimento con il mese di agosto inserendo dati, record, grafici tabelle del periodo che va dall'agosto 1988 all'agosto 2017, appunto gli ultimi 30 anni. Poi ai primi di settembre sarà aggiunto il mese agosto 2018 per un confronto con i 30 anni precedenti. L'analisi si focalizzerà sulle 2 principali grandezze meteorologiche: temperatura e precipitazioni, un accenno anche alla pressione atmosferica e allo stato del cielo nonchè alcune statistiche legate al mese trattato (esempio: notti tropicali e over 30 gradi per agosto). Purtroppo alcuni altri parametri meterologici come il vento e la radiazione solare non avendo completi i 30 anni di osservazioni non verranno trattati.
I dati della temperatura a 1.500 metri si riferiscono al radiosondaggio di Udine/Rivolto **


                INDICE   GENNAIO   1989/2018:
 



I record di gennaio

Temperature:
grafico andamento temperatura media annuale mesi di gennaio + linea di tendenza
classifica mesi di gennaio più freddi e a fianco (al contrario) più caldi
andamento temperature giornaliere di gennaio suddivise in 3 decenni
Confronto temperature a 62 metri e 1.500 metri
Grafico confronto temperature a 62 metri e 1.500 metri in scala
3 decenni a confronto temperatura al suolo e a 1.500 metri

Piogge:
grafico andamento generale delle piogge in gennaio negli ultimi 30 anni + linea di tendenza
classifica mesi di gennaio più piovosi e a fianco (al contrario) più secchi
andamento precipitazioni giornaliere di gennaio suddivise in 3 decenni

Varie:
Andamento della pressione atmosferica in millibar di gennaio
Dato statistico sullo stato del cielo di gennaio:
numero giorni di gennaio con temperatura minime sotto lo zero
grafico minima e massima del mese di gennaio
I 30 episodi più importanti di pioggia in un giorno di gennaio dal 1989



I record di Gennaio
Mese centrale del'inverno e quello con la temperatura media mensile più bassa dell'anno. Mese con scarse precipitazioni e spesso governato da periodi anticiclonici anche prolungati come nel 1989 e 2002. Per il freddo spicca, cosa piuttosto rara di recente, un record arrivato in questi ultimi anni e precisamente il 7 gennaio 2017 con una minima di -9.1°. Segnalo inoltre che sono ben 26 anni che non si registra una giornata di ghiaccio (temperatura sempre sotto lo zero per tutte le 24 ore), l'ultima fu il 2 gennaio del 1993  con una temperatura massima di -1.2°. Per il caldo e la pioggia il 2014 non ha eguali sia per la temperatura estremamente alta, mai sottozero di notte, sia per le piogge con un dato finale mensile di 400 millimetri decisamente fuori da ogni parametro statistico (vedi più sotto grafico piogge). Tra le curiosità segnalo che ci son state solo 9 nevicate in questi ultimi 30 anni a gennaio e che solo nel 2010 abbiamo avuto 2 nevicate distinte nel corso del mese. Anche gli accumuli sono stati sempre piuttosto esigui, il maggiore la notte tra il 13 e 14 gennaio 2013 con 8 centimetri totali.

record gennaio


andamento temperatura media di gennaio ultimi 30 anni + linea di tendenza
Temperatura media anni '90 poco sopra i 4 gradi. Addirittura una fase di flessione all'inizio degli anni 2000 per dopo risalire a partire dal gennaio 2007 con un apice nell'anno 2014 dove la media mensile ha raggiunto gli 8.2°.

gennaio media trentennale



classifica mesi di gennaio più freddi e a fianco (al contrario) più caldi
Non c'è come negli altri mesi una vera tendenza se non ad avere in quest'ultimo decennio mesi di gennaio molto caldi intervallati però da altri più freddi come il 2017.



riepilogo gennaio



andamento temperature giornaliere di dicembre suddivise in 3 decenni

passiamo ora ad analizzare l'andamento giornaliero della temperatura media di questi ultimi 30 anni suddiviso però in 3 decenni distinti: 1989/98 - 1999/08 e 2009/18:
Media dell'ultimo decennio leggermente superiore agli altri 2 decenni soprattutto all'inizio della terza decade. 


3 decenni




Confronto temperature al suolo e 1.500 metri
Grafico che visualizza oltre alla temperatura media di gennaio a Gorizia anche la temperatura media alla quota di 1.500 metri, più o meno l'altezza massima delle nostre montagne sulla Selva di Tarnova. Da notare la temperatura media in quota del 1989 che è stata superiore a quella registrata in pianura nel 2000 e 2017.

30 anni differenze 850 suolo




Grafico confronto temperature a 62 metri e 1.500 metri in scala
Questo grafico compara la temperatura media a 1.500 metri con quella al suolo di Gorizia. Per equiparare le 2 grafiche ho dovuto naturalmente cambiare la scala delle temperature: sulla sinistra la temperatura va dai -5 ai 5 gradi per la quota di 1.500 metri mentre a destra la temperatura va dai -0,4 ai 9,6 gradi per l'altitudine di Gorizia. I 4,6 gradi corrispondono alla differenza della temperatura media degli ultimi 30 anni tra Gorizia (62 metri) e la quota di 1.500 metri. Si vedono alcuni anni che si discostano molto dalla media trentennale specialmente all'inizio delgi anni '90 dove il caldo in quota e l'inversione negli strati bassi prossimi al suolo hanno ridotto la normale differenza tra le 2 quote. Molto alta la temperatura al suolo nel 2014, ben 8.2° rispetto a quella registrata in quota di 0.9°.

Q
30 anni gradi di differenza


3 decenni a confronto: temperatura al suolo e a 1.500 metri
Specchietto dove vengono confrontate le temperature al suolo e a 1.500 metri, suddivise per decennio. Partendo da una base di temperatura del decennio 1989/98 ci si sposta a destra nel decennio 1999/08 dove si nota una diminuzione, più sensibile in quota con 7 decimi in meno contro i quasi 2 del suolo.Ultimo decennio contrastante con in quota ancora una leggera diminuzione di un decimo mentre al suolo c'è stato un deciso aumento di 6 decimi. Complessivamente al suolo l'aumento in questi ultimi 30 anni è stato di poco inferiore al mezzo grado mentre in quota c'è stata una decisa diminuzione di un grado e 4 decimi.


30 anni decenni a confronto




andamento generale delle piogge in gennaio negli ultimi 30 anni + linea di tendenza
anno 2014 nettamente il più piovoso non solo di questi ultimi 30 anni ma da quando sono iniziate le rilevazioni meteorologiche a Gorizia nel 1870. Ultimi 3 anni perfettamente in linea con le medie.


piogge annuali




classifica mesi di gennaio più piovosi e a fianco (al contrario) più secchi
Non solo il 2014 ma in generale c'è stato un aumento delle piogge in questo ultimo decennio. Ben 7 mesi di gennaio degli ultimi 10 anni risultano nelle prime 12 posizioni della classifica. Mesi più secchi tutti tra gli anni '90 e inizio 2000.

piogge suddivisa per decenni


andamento precipitazioni giornaliere di gennaio suddivise in 3 decenni
passiamo ora ad analizzare l'andamento giornaliero della pioggia caduta in questi ultimi 30 anni suddivisa però in 3 decenni distinti: 1989/98 - 1999/08 e 2009/18:
Nell'ultimo decennio è evidente l'aumento delle precipitazioni rispetto ai 2 decenni precedenti soprattutto dopo la prima settimana di gennaio.

piogge devise in 3 decenni



Andamento della pressione atmosferica in millibar con visualizzati i valori minimi e massimi del mese (linea blu e rossa)
un'occhiata all'andamento delle pressione atmosferica di gennaio in questo ultimo trentennio. Spiccano i 973,8 millibar di pressione minima registrati il 30 gennaio 2015 e al contrario i 1040,4 del 9 gennaio 2002. Annate con pressione media molto alta sopra i 1030 millibar nel 1989 e 2002.

pressione atmosferica



Dato statistico sullo stato del cielo di gennaio:
 in giallo le giornate con cielo prevalentemente sereno, in grigio quelle nuvolose/variabili e in nero quello con cielo prevalentemente coperto. Molto soleggiati gli anni 1990, 2000 e 2017 mentre decisamente più brutti il 2007 e 2014.

stato del cielo gennaio diagramma


Giorni di gennaio con temperatura minima inferiore agli 0 gradi
 Sono in calo, anche se di poco, le giornate con la temperatura minima che scende sotto lo zero. Primi 2 decenni praticamente in linea mentre in questi ultimi anni la tendenza è ad un leggero calo con 13 giornate di media con valori negativi contro le 15 giornate dei primi 2 decenni.
 
sottozero mese di gennaio



Grafico temperature minime e massime registrate nei mesi di gennaio dal 1989 al 2018

Massime: Inizi anni '90 piuttosto caldi in seguito stabilizzazione delle massime attorno al valore medio di 14 gradi.
Minime
: anni '90 con minime in aumento seguite da una diminuzione agli inizi degli anni 2000. Negli ultimi anni di nuovo minime in aumento seppur con valori altalenanti e con 2 record uno di caldo e uno di freddo a distanza di soli 3 anni: 2014:+0,6° e 2017:-9.1°.


minime e massime




I 30 episodi più importanti di pioggia negli ultimi 30 anni in gennaio

Il grafico parte dal basso con l'anno 1990 (1989 senza episodi) e sale progressivamente evidenziando i 30 episodi più importanti in questo ultimo trentennio. Si può notare che il decennio dove c'è ne sono stati di più è proprio ques'ultimo 2009/2018 dove ci sono più della metà degli episodi totali. Naturalmente fa la parte del leone il 2014 con ben 7 episodi. Da notare gli 89,0 millimetri di pioggia del giorno 25 gennaio 2001, il valore più alto di questi ultimi 30 anni.

30 episodi


* Sempre dalla definizione OMM emerge il concetto di statistica di lungo periodo che nella “Guide to Climatological Practices”, WMO n. 100 edizione 1983, viene meglio dettagliato introducendo il concetto di normale climatica, calcolata su periodi di almeno trent’anni (più precisamente si parla di 3 periodi consecutivi di almeno 10 anni).
La meteorologia  è lo studio delle condizioni meteorologiche (temperatura, umidità, precipitazioni, radiazione, velocità e direzione del vento, copertura nuvolosa ecc.) di un sito in un certo istante.
 Il clima  è lo studio delle condizioni meteorologiche medie che caratterizzano un luogo e si basa su dati ottenuti da rilevazioni omogenee di lunghi periodi di tempo (per l’Organizzazione Meteorologica Mondiale, OMM, il clima attuale o normale climatica si ottiene elaborando statisticamente i dati degli ultimi 30 anni). Il clima di una regione condiziona la vita di vegetali, animali, attività economiche e in particolare, l’agricoltura.


** I dati e lo studio sono stati tratti dal forum di Meteotriveneto: "medie e statistiche in quota" al seguente indirizzo: http://forum.meteotriveneto.it/showthread.php?16639-Medie-e-statistiche-in-quota, uno splendido lavoro che consiglio a tutti di leggere


Ritorno home page